se non vuoi perderti nemmeno un post...

lunedì 28 dicembre 2020

ARTE SELLA, THE CONTEMPORARY MOUNTAIN

L'ARTE è nei luoghi dell'arte.
Sono tantissimi i luoghi dedicati alle sue diverse forme, contenitori meravigliosi sparsi nelle più belle metropoli del mondo. Ma non solo. L'arte è ovunque, anche dove meno te l'aspetti. 

ARTESELLA è diversa, è unica, è un sogno che è diventato un'idea e che dal 1986 è un percorso dove si coniugano arte moderna e natura. Può sembrare strano ma non lo è affatto.

Quando arrivi qui ti rendi conto sin da subito che questo matrimonio è la cosa più naturale del mondo.
Si passeggia nel bosco incontrando la creatività di tanti artisti contemporanei. Raccontano il nostro tempo, la nostra natura e la nostra storia. Il magnifico contesto naturale consente di vivere ogni volta un'esperienza nuova governata dal ciclo delle stagioni. Le opere stesse si lasciano trasformare dal mutamento che la natura compie con il variare di luce e colori nel corso dei mesi dell'anno.

Si parte da Villa Strobele con la visita del meraviglioso giardino, si passeggia lungo il sentiero Montura per circa un'ora e mezza sino all'Area Malga Costa dove ci si perde nel cuore vivo di Arte Sella.

Solstizio. Il lavoro dell'uono è fatto di cose che prendono forma nel tempo

Seguo ARTE SELLA da molti anni anche quando la Tempesta Vaia nell'ottobre 2018 ha attraversato la Val di Sella lasciando il segno terribile della forza incontrollabile della natura.

In questa difficile Estate 2020 ho sentito la necessità di tornare qui, per vivere la natura come rifugio, per immergermi nei paesaggi dolomitici e per ascoltare il messaggio che gli artisti vogliono mostrare al mondo rispetto alla questione ecologica e alla coesistenza tra uomo e natura.

Ed eccomi oggi, poco prima della fine di questo stravolgente 2020, consapevole di non poter tornare sulle mie amate Dolomiti, con la nostalgia di non poter vivere quei luoghi per la prima volta dopo molti anni, a ricordare la gioia di quella interminabile giornata, circondata da mille messaggi e mille sollecitazioni, da mille pensieri e mille gioie.

Di seguito un assaggio della meraviglia che incontrerete:


Il Seme. Distruzione e creazione vivono spesso insieme.
Kodama. Il Vuoto è il quinto elemento fondamentale nel pensiero Zen.


Senza Titolo 169. Un rifugio da cui guardare il Cielo
Simbiosi. Una rovina sospesa tra architettura, natura e dimensione temporale

Terzo Paradiso - La Trincea della Pace. Un'opera che invita a sperare in un passaggio evolutivo.
Il Quadrato. 1914-1918, una trincea nella foresta, un luogo silenzioso, apparentemente tranquillo.

La Cattedrale Vegetale. Le piante crescono di circa 50 cm l'anno e prenderanno il sopravvento.

0121-1110=115075. L'opera d'arte deve impressionare chi la osserva fin dal primo sguarda.

E ora spero e desidero di poter tornare ad ARTE SELLA dopo il 15 gennaio 2021, quando avremo dato prova di aver rispettato la natura, proteggendo l'uomo, animale che grazie alla rivoluzione cognitiva ha saputo riconoscersi tra gli altri, ha scoperto la bellezza, ha esplorato il mondo dell'arte.




se vi è piaciuto il mio post e volete ricevere gli aggiornamenti sui prossimi, potete seguire le mie pagine:





Nessun commento:

Posta un commento