se non vuoi perderti nemmeno un post...

venerdì 12 giugno 2020

PIZZA INTEGRALE A LENTA LIEVITAZIONE

La vita mi ha insegnato l’attesa, la tenacia e la gratitudine.

Farina integrale, salsa di pomodoro, mozzarella di bufala, due foglie di basilico e... una lenta lievitazione. Quando la semplicità fa la differenza.

Impastare è un rito speciale, uno spazio temporale nel quale mi sento bene. Tante cose si pensano quando le mani si uniscono alla farina. Un miscuglio perfetto di conforto e soddisfazione che, come per magia, prende forma.

La mia pizza è la ricetta più richiesta tra gli amici. Spiegata al telefono, scritta su foglietti svolazzanti, raccontata mentre la si mangia insieme... forse è giunto il momento di pubblicarla qui sul blog.

La preparo da tanti anni, ogni volta un po’ diversa ma sempre lei: la mia pizza integrale a lenta lievitazione.

In questo periodo di quarantena ho iniziato a prepararla nella leccarda del forno, abbondante e comoda da assaporare a tutte le ore della giornata, fino al giorno dopo.

Difficoltà: media
Preparazione: 1 ora circa
Cottura: 25 minuti circa (per ogni teglia)
Riposo: 24 ore (se preferite potete impastare la mattina per la sera lasciando lievitare almeno 8/10 ore)

Ingredienti per due teglie da forno:
(uso sempre 1 kg di farina perché impastare in quantità è una grande soddisfazione)
  • 500 g di farina 0 o del tipo che preferite ( non la 00 perché è troppo debole)
  • 500 g di farina integrale
  • 6 g di lievito di birra fresco (3g di lievito di birra secco)
  • 750 ml di acqua a temperatura ambiente 
  • 40 ml di olio extra vergine di oliva
  • 18 g di sale fino
  • 700 g di salsa di pomodoro ciliegino
  • 600 g di mozzarella di bufala
  • basilico fresco
  • sale q.b. e olio e.v.o. q.b. (per condire la salsa di pomodoro)
Preparate l'impasto la sera prima in modo che la lievitazione possa essere di 24 ore.
Potete anche utilizzare la planetaria, io preferisco impastare a mano perché mi rilassa, è facile e veloce. 

Mettete le farine in una ciotola capiente e mescolatele.
Sciogliete il lievito di birra fresco in un poco d'acqua e versate al centro delle farine.
Con l'aiuto di una forchetta iniziate a mescolare aggiungendo lentamente tutta l'acqua.
Aggiungete infine l'olio e il sale e amalgamate tutti gli ingredienti senza lavorarli troppo.

Lasciate riposare l'impasto coperto con un canovaccio per circa 15 minuti.

Riprendete l'impasto e versatelo sul piano di lavoro infarinato. Risulterà morbido e appiccicoso, e quindi lavoratelo delicatamente aggiungendo la farina necessaria.
Formate un rettangolo e ripiegate verso l'interno prima da sopra e poi da sotto. 
Ripetete l'operazione.
Formate una palla liscia e mettetela in una ciotola capiente leggermente unta di olio.
Coprite con la pellicola trasparente e ponetela in frigorifero fino al giorno dopo.

Tirate fuori dal frigo la ciotola circa 2 ore prima di quando decidete di infornare la pizza.

Dopo circa mezz'ora togliete l'impasto dalla ciotola e stendetelo delicatamente nelle teglie, allargandolo dal centro verso i bordi con i polpastrelli unti di olio facendo attenzione a non scoppiare le bolle e rompere la pasta.

Lasciate riposare ancora un'ora coprendo la teglia con un canovaccio.

Accendete il forno a 250°C e procedete alla farcitura della pizza.

Tagliate la mozzarella a cubetti e fatela sgocciolare.
Condite la polpa di pomodoro con un pizzico di sale, un cucchiaio di olio evo e foglioline di basilico fresco spezzettate.
Guarnite la pizza con il pomodoro e una parte di mozzarella.

Infornate nella parte bassa del forno per circa 15 minuti, poi aprite il forno e unite la restante mozzarella e quindi spostate la teglia nella parte centrale del forno.

Cuocete per altri 10 minuti circa, i tempi sono indicativi da forno a forno e quindi controllate sempre la cottura.

Il risultato sarà una pizza profumata, soffice e leggermente croccante sul fondo. Aggiungete qualche fogliolina di basilico fresco e... Buon appetito!
Se preferite la classica pizza tonda potete dividere l’impasto in diversi panetti. Stendeteli nelle teglie e condite con gli ingredienti che più vi piacciono. Riducete i tempi di cottura a 12/15 minuti in base allo spessore che avete dato alla base.



se vi è piaciuto il mio post e volete ricevere gli aggiornamenti sui prossimi, potete seguire le mie pagine:




Nessun commento:

Posta un commento