se non vuoi perderti nemmeno un post...

martedì 24 giugno 2014

LANGHE-ROERO E MONFERRATO SONO PATRIMONIO UMANITA' UNESCO

queste sono le mie terre natie, il piemonte,
e ora sono patrimonio dell'umanità unesco

cento chilometri quadri che valgono un viaggio
perché sono meravigliose, in ogni stagione

domenica 22 giugno 2014

LA MIA PARMIGIANA DI MELANZANE

Ecco un piatto dal sapore d'estate, veloce, leggero e gustosissimo!
Ingredienti per 6/8 persone:
Lavate e tagliate le melanzane a fette di circa mezzo centimetro e mettetele in uno scolapasta alternandole con un poco di sale fino, copritele con un peso per circa 15 minuti.
(questo procedimento serve per far perdere l'amaro della melanzana, non sempre lo faccio, il risultato è ottimo comunque)

Accendete il forno a 180°, sciacquate e asciugate le melanzane.
Stendetele su una teglia ricoperta da carta forno e spennellatele con un pochino d'olio.
Infornatale per circa 15 minuti, giratele a metà tempo.

In una pirofila con i bordi alti 5 cm versate un po' di salsa di pomodoro e di seguito 2-3 strati ciascuno di melanzane, salsa di pomodoro, mozzarella tagliata e fette, parmigiano, foglie di basilico a pezzetti,
un pizzico di sale e pepe.

Prima di infornare mettete sull'ultimo strato un filo d'olio e fate cuocere a 180° per circa 30 minuti.

Il vero dispiacere è il non mangiarle subito perché se avrete pazienza, il giorno dopo, fatte intiepidire, saranno ancora più' buone...



finiscono sempre troppo in fretta


se vi è piaciuto il mio post e volete ricevere gli aggiornamenti sui prossimi, potete seguire le mie pagine:


sabato 14 giugno 2014

GENOVA E IL MAGICO MONDO DI LUZZATI

genova è una città magica
e mi da un sacco di soddisfazioni ogni volta che ci vado

il compleanno di lupo alberto è stata l'occasione per
tornare al museo luzzati

e poi un bel giro nei vicoli perché non si finisce mai di scoprire

www.isegretideivicolidigenova.com





se vi è piaciuto il mio post e volete ricevere gli aggiornamenti sui prossimi, potete seguire le mie pagine:



domenica 8 giugno 2014

MANGIARE A REGGIO EMILIA: BOLLITO MISTO DA CANOSSA

ecco un ristorante che proprio non può mancare
in una visita a reggio emilia - mappa

il ristorante canossa,
aperto la domenica, e per reggio non è una dritta da trascurare,

mi ha deliziato con un bollito misto accompagnato
da salse casalinghe di antica tradizione e da mostarda
che così buona la si trova solo da queste parti

ho incontrato lo chef bruno barbieri
a conferma che qui c'è la cucina reggiana doc...


da via roma

al tavolo



se vi è piaciuto il mio post e volete ricevere gli aggiornamenti sui prossimi, potete seguire le mie pagine:



martedì 3 giugno 2014

LA FARINATA DELLA DANI

La farinata è un piatto povero della tradizione ligure diffusa anche in Toscana, in Piemonte e in Sardegna. Oggi è conosciuta ovunque ed è diventato un fantastico street food.

Ecco la ricetta della mia farinata:
In una ciotola capiente versate l'acqua e, aiutandovi con una frusta per evitare la formazione di grumi, versate a pioggia la farina di ceci (setacciata).

Lasciate riposare per qualche ora e mescolate di tanto in tanto (la tradizione consiglia un riposo di almeno 5 ore, mescolando ogni ora, mi è capitato di prepararla dopo un riposo più breve, il risultato è stato comunque ottimo).
Dopo il riposo, con l'aiuto di una schiumaiola, eliminate l'eventuale schiuma che si è formata.

Aggiungete, mescolando e poco alla volta, l'olio extra vergine di oliva e il sale.

Spennellate con abbondante olio una teglia con i bordi bassi dal diametro di circa 35 cm, versate il composto e cospargete con gli aghi di rosmarino, infornate in forno caldo a 220° per circa 20 minuti.

Servitela come preferite... calda, tiepida o fredda, è sempre una delizia!

Io l'ho gustata tiepida insieme al meraviglioso "cinquantino", un salame di culatello prodotto interamente con carni italiane che ho avuto il piacere di assaggiare a cibus 2014, durante i loro festeggiamenti per i 50 anni di produzione...

... perché, come già ben sapete, i love italian food