se non vuoi perderti nemmeno un post...

domenica 6 settembre 2020

LA MIA GALETTE INTEGRALE DI POMODORINI CON CRUMBLE DI FETA

Disordine organizzato. La galette per me è questo.

Un insieme di ingredienti e di idee che in modo quasi casuale si mescolano e si sposano a meraviglia.
Più è irregolare più è bella. Più si gioca con la fantasia più è buona.
Negli ultimi tempi la galette impazza sul web e quando la mia amica Lucia mi ha detto: “Dani manca solo la tua...” ho fatto qualche scatto prima che sparisse dal piatto di portata in un lampo. 

Dopo la versione dolce ecco la mia ricetta della galette salata che, se possibile, amo ancora di più.
I colori e il profumo raccontano in modo inconfondibile la mia estate in tavola sulla terrazza.

Difficoltà: semplice
Preparazione: 30 minuti
Cottura: 30 minuti circa
Riposo: 30 minuti

venerdì 31 luglio 2020

ARTE A FIRENZE: KURT COBAIN AND THE GRUNGE REVOLUTION

Da metà degli anni '80 a metà degli anni '90, a Seattle, Stato di Washington USA: il "grunge" è musica rock, è musica alternativa.

Kurt Cobain è l'icona di quel breve periodo, al di là del bene e del male.

Le foto in mostra al Palazzo Medici Ricciardi di Firenze fino al 18 ottobre 2020 raccontano dei Nirvana, di Kurt Cobain e di quel periodo che ai miei occhi appare ancora sospeso tra la guerra fredda e la globalizzazione.

"COME AS YOU ARE - Kurt Cobain and the Grunge Revolution" [Peterson-Lavine].

COME AS YOU ARE
AS YOU WERE
AS I WANT YOU TO BE
AS A FRIEND
AS A FRIEND
AS AN OLD ENEMY

venerdì 12 giugno 2020

PIZZA INTEGRALE A LENTA LIEVITAZIONE

La vita mi ha insegnato l’attesa, la tenacia e la gratitudine.

Farina integrale, salsa di pomodoro, mozzarella di bufala, due foglie di basilico e... una lenta lievitazione. Quando la semplicità fa la differenza.

Impastare è un rito speciale, uno spazio temporale nel quale mi sento bene. Tante cose si pensano quando le mani si uniscono alla farina. Un miscuglio perfetto di conforto e soddisfazione che, come per magia, prende forma.

sabato 16 maggio 2020

GALETTE INTEGRALE DI FRAGOLE E MENTA

Esiste una galette per ogni stagione, questa è quella della primavera: la mia Galette integrale di Fragole e Menta.

Il piacere di preparala velocemente è quasi come quello di assaporarla e, nella semplicità dei gesti, anche gli occhi gioiscono di tanta bellezza.
Difficoltà: semplice
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 40 minuti
Riposo: 30 minuti

martedì 21 aprile 2020

FOCACCIA PUGLIESE: CROCCANTE, SOFFICE E APPETITOSA

Dedicare tempo alla cucina ha sempre avuto un valore importante nella mia vita.
Ha il sapore della famiglia, oggi più che mai, nel pieno della mia quarantena dove le cose banali sono diventate le cose da sognare.

Ci vuole poco. Pochi gli ingredienti buoni, un pizzico di pazienza e tanto, tanto amore.
Ed ecco che il cibo diventa un momento di unione e condivisione.
Un po' un regalo e un po' un premio sia per chi è solo che per chi condivide spazio e tempo con altri.

La focaccia pugliese è tutto questo: appetitosa, soffice e croccante come un abbraccio.

Difficoltà: media
Preparazione: 30 minuti
Cottura: 30 minuti
Riposo: 4 ore

sabato 11 aprile 2020

TORTA SALATA CON BIETOLE, SALSICCIA E RICOTTA

La casa è il rifugio, ogni stanza è un ufficio e i pasti scandiscono le giornate.
Ritrovarsi intorno alla tavola diventa un conforto, ecco il grande valore delle cose semplici. 

In questi giorni la torta di verdure è una presenza costante, complice la primavera con i suoi golosi ortaggi. Preparare la base è un gioco da ragazzi, in tre mosse la pasta è pronta.
È la soluzione perfetta in questo periodo di quarantena dove è il tempo ha preso una forma diversa ed è fondamentale uscire il meno possibile.

Farina, acqua e olio extra vergine d'oliva: ingredienti che abbiamo tutti in casa e che, insieme alla soddisfazione aver fatto qualcosa con le proprie mani, producono una gioia vera.
Anche per il ripieno vale la stessa cosa: usate gli ingredienti che avete a disposizione. 
La mia proposta di oggi è una vera golosità: torta salata con salsiccia e bietole.

domenica 29 marzo 2020

MARSIGLIA: UNA CITTÀ SOSPESA TRA PASSATO E FUTURO

Questo è il mio primo [e spero unico] racconto di viaggio scritto durante la terribile emergenza sanitaria collegata al virus Covid-19. Trovo difficile staccare la mia mente dalle parole e dalle immagini che ormai da settimane ruotano intorno alla mia testa in questo surreale isolamento e non so che ne sarà dei miei recenti ricordi su Marsiglia.
Una città che sembra sospesa tra passato e futuro, proprio come questo momento.
Il mare è Marsiglia. Un mare ricco di aspettative come quelle che tutti abbiamo.
Aspettiamo e speriamo che tutto possa andare presto per il meglio.
Marsiglia è innanzitutto un porto di barche che sembra pronto per salpare ed abbandonare la terra ferma verso quel Mediterraneo che anche oggi dal mio terrazzo è una tavola azzurra senza fine.

sabato 29 febbraio 2020

LINGUINE ALLA PUTTANESCA, L'ESTATE NEL PIATTO TUTTO L'ANNO

La mia cucina è fatta di ricordi. Tradizioni di ieri e tradizioni di oggi.

A casa, da sempre, chi prima arriva ha il piacere di apparecchiare la tavola e mettere l'acqua sul fuoco.
Le giornate corrono veloci colme di impegni per tutti e riuscire a passare da casa per la pausa pranzo è un vero privilegio.

Quando ci si trova tutti intorno alla tavola a condividere buon piatto di pasta fumante succede che un sentimento di gioia ti fa salire l'acquolina e anche questo serve per svoltare la giornata. 
Succedeva quando ero piccola e succede anche oggi, nelle mie giornate più belle.

Amo la pasta e la amerò per sempre. Per me è il simbolo della cucina fatta con amore. La mangio praticamente tutti giorni. L'importante però è preparare un condimento equilibrato e non esagerare mai nelle porzioni. 
Questa ricetta racchiude tutti i sapori e i profumi dell'estate, un vero toccasana nei giorni d'inverno.
È una ricetta semplice e appetitosa perfetta per un pasto veloce e sano.

Ingredienti per 4 persone:

giovedì 30 gennaio 2020

VAL FISCALINA UNA FIABA SOFFICE FRA LE CRODE DELLE DOLOMITI DI SESTO

Tre buone ragioni per andare in Val Fiscalina:
1) è come immergersi in una fiaba
2) è perfetta per grandi e piccini, ognuno può viverla con le attività che preferisce
3) è un'esperienza mozzafiato: ammirare le crode dolomitiche è pura emozione

Chi ha detto che la Val Fiscalina è la valle più bella del mondo?
Non lo ricordo... però confermo che la cosa non è affatto lontana dal vero.
Solo natura incontaminata nel cuore delle Dolomiti, una fiaba nel silenzio della neve.

domenica 22 dicembre 2019

DA VARIGOTTI ALLA GROTTA DEI FALSARI TREKKING IN LIGURIA A PICCO SUL MARE

Questa mattina il sole è pieno già dall'alba. Il cielo è sereno. Il vento è calato.
Ci sono tutti i presupposti per una passeggiata a picco sul mare, uno vero spettacolo in inverno quando la luce crea atmosfere magiche.

L'outfit deve essere quello per l'attività out-door, senza estremismi, nello stile antico del vestirsi a cipolla con scarpe comode. Acqua, frutta secca e frutta fresca e, per chi come me proprio non può farne a meno, la focaccia appena sfornata.

La meta oggi è La Grotta dei Falsari, un anfratto di roccia con un'apertura di circa 25 metri di diametro che si trova a picco sul mare, un panorama straordinario tra i profumi della macchia mediterranea e le variazioni di blu del cielo e del mare.

Pronti... Via... Si parte da Varigotti [mappa] e si sale a piedi verso la Strada Vecchia, si prende in salita il sentiero chiamato Balcone sul Mare e Sentiero del Pellegrino. Dopo pochi passi il sole scalda il corpo e la vista sul mare scalda il mio cuore.

lunedì 11 novembre 2019

UMBRA 5.1 LA CLAMOROSA DI ALESSANDRO CIFFO A VENEZIA

"E fino al giorno in cui gli chiederanno di rifare, naturalmente a modo suo, la Torre Eiffel in silicone, Alessandro Ciffo le proverà tutte le valenze possibili, le eruzioni le più infernali ma anche le più delicate di questo materiale con cui collutta dal 1997, da venti e passa anni. Un materiale che non è il mezzo del suo linguaggio, è intimamente il suo linguaggio. Dammi del silicone, e ti solleverò il mondo.[Giampiero Mughini]

Ed eccomi a Venezia a seguire le peripezie artistiche del Ciffo.
La nascita delle nuove lavorazioni di Alessandro Ciffo è intima, senza clamore e finalmente, dopo migliaia di ore di lavoro, il "silicone è servito".
La nuova collezione Umbra 5.1 è un progetto meraviglioso ed eterno: le anfore sono oggetti che raccontano la storia dell'uomo.

lunedì 28 ottobre 2019

28 OTTOBRE: PENSIERINI "DELLE ELEMENTARI"

È tempo di un nuovo anno. Oggi ne aggiungo un altro al mio bagaglio. Colmo di cose semplici perché di cose complicate ce ne sono già troppe...
Ci sono...

lunedì 30 settembre 2019

MOCO MUSEUM AMSTERDAM: ENJOY YOUR VISIT

Il rosa è il colore del MOCO MUSEUM, il colore delicato della creatività nella sua interpretazione più diretta e quotidiana.

Il MOCO è la casa dell'arte moderna e contemporanea di Amsterdam - il museo è alloggiato nel monumentale edificio ‘Villa Alsberg’, nel centro del Museumplein di Amsterdam.
Un modo assolutamente speciale di fare vivere le mostre e far vivere le opere d’arte come mai prima d’ora!


martedì 27 agosto 2019

OASI DI BIDEROSA: NATURA IN SARDEGNA NEL GOLFO DI OROSEI

Silenzio, parla la natura.
Solo il rumore ritmato del mare, quello fortissimo delle cicale e quello leggero delle fronde che danzano al vento. Gli occhi si perdono catturati da paesaggi di infinita bellezza.

Non è un sogno, tantomeno un film. È una favola tutta da vivere colma di magia.
Si può vivere di tanta sconfinata bellezza anche in piena estate. Basta cercare.

La Sardegna è la mia oasi di pace e l'oasi di Biderosa è il luogo straordinario nel Golfo di Orosei.
Da quanto l'ho scoperta e ho potuto godere del suo ritmo lento e colmo di straordinaria armonia, ho capito che non avrei potuto chiedere di meglio.

Torno sempre qui perché quando incontri un paradiso fatto di natura incontaminata non puoi più farne a meno.

domenica 7 luglio 2019

"DINNER IN THE SKY" DAI CIELI DI BRUXELLES NEI CIELI DEL MONDO

-"Ma che ci faccio qui?"-
Questo è il primo pensiero che ho avuto mentre salivo nel cielo di Bruxelles insieme al mio tavolo apparecchiato, con un calice di vino in mano, brindando con altri 21 fortunati commensali.

Solo un attimo e il pensiero è volato via, pronta, felice e curiosa di pranzare su una piattaforma panoramica, appesa ad una gru, ad un’altezza di 50 metri dal suolo, sospesa nel cielo.
Il tavolo, in realtà i tre tavoli, ha volato sopra il canale che un tempo portava le merci dal porto di Anversa alla città di Bruxelles. Surreale vero? Si, ma in realtà reale, molto reale.