se non vuoi perderti nemmeno un post...

lunedì 29 aprile 2013

ARTE A NIZZA: IL MAMAC NICE

questa domenica di pioggia è stata
l'occasione per tornare al
musée d'art moderne et d'art contemporain di nizza

è una tappa obbligatoria quando
si passa qualche giorno in costa azzurra

questa volta mi sono innamorata definitivamente
di yves klein, "la vie, la vie elle-même qui est l'art absolu",
e del suo blu IKB unico ed inimitabile

la genialità di christo

l'arte assoluta di yves klein

se vi è piaciuto il mio post e volete ricevere gli aggiornamenti sui prossimi, potete seguirmi sulle pagine:

lunedì 22 aprile 2013

MANGIARE A CORTE DE' CORTESI CON CIGNONE: TRATTORIA IL GABBIANO

se state transitando sull'autostrada piacenza-brescia
e siete dalle parti di cremona, con un certo languorino,

vi consiglio una deviazione di pochi chilometri
per una splendida mangiata alla "trattoria il gabbiano"

mappa

chi è della zona forse non avrà bisogno del consiglio
perché la cucina dell'antica tradizione cremonese
ha qui la sua sede da più di trent'anni

il mio piatto preferito e sempre imperdibile è
la faraona cucinata secondo una antica ricetta di famiglia

[trattoria il gabbiano, piazza vittorio veneto 10,
t.0372.95108   -   www.trattoriailgabbiano.it]



se vi è piaciuto il mio post e volete ricevere gli aggiornamenti sui prossimi, potete seguirmi sulle pagine:

lunedì 15 aprile 2013

SHOPPING.: IL MIO CHIODO

ecco il mio ultimo acquisto, un vero evergreen

un adorabile chiodo di pelle nera

è davvero il capo giusto per tutte le occasioni
e risolve un sacco di abbinamenti

forse, se guardate in fondo al vostro armadio,
potete trovare quello che indossavate anni fa

io invece lo ho trovato da zara
e me ne sono subito innamorata
perché indossato è ancora più bello


centosessantanove/00 euro

se vi è piaciuto il mio post e volete ricevere gli aggiornamenti sui prossimi, potete seguirmi sulle pagine:

martedì 9 aprile 2013

IL MIO ARROSTO DI VITELLO

ecco la ricetta del mio arrosto di vitello:
  • 1 kg di carne di vitello (taglio per arrosto
  • 6 carote
  • 6 patate
  • 6 scalogni
  • 6 spicchi d'aglio
  • 2 foglie di alloro
  • 1 rametto di timo
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 300 ml di vino bianco
  • 50 g di burro
  • olio extravergine di oliva
  • sale, pepe
lavate e sbucciate le verdure,
tagliate le carote a bastoncini e le patate a spicchi
(non troppo piccoli altrimenti rischiate il "mappazzone" di masterchef)

in una cocotte rosolate l'arrosto con l'olio sino a farlo dorare,
coprite e cuocete a fuoco basso per circa 10 minuti
aggiungendo di tanto in tanto un po' di vino bianco,
unite gli scalogni e l'aglio in camicia
e continuate la cottura per altri 10 minuti

unite nella cocotte le verdure, l'alloro, il timo, il prezzemolo,
bagnate con il resto di vino bianco
e continuate la cottura per 30 minuti a fuoco basso
(se necessario aggiungete un po' d'acqua calda per non fare attaccare il tutto)

unite il burro, tagliato a cubetti, coprite e cuocete a fuoco basso
per altri 10 minuti, salate e pepate

fate riposare coperto a fuoco spento per 15 minuti



a me piace servirlo così


non fare un mappazzone ...

se vi è piaciuto il mio post e volete ricevere gli aggiornamenti sui prossimi, potete seguirmi sulle pagine:

sabato 6 aprile 2013

IL SOLE IN LIGURIA: CERVO

qualche giorno fa il sole
finalmente ci ha fatto visita

mi sono goduta una giornata di primavera a cervo

passeggiare tra le viuzze di questo paesino arroccato sul mare
mi ha fatto scoprire scorci di liguria inaspettati

la sorpresa più grande è la splendida chiesa che si tuffa nel mare

per una sosta ed uno spuntino è perfetto il bar mediterraneo
nella bella piazza principale



se vi è piaciuto il mio post e volete ricevere gli aggiornamenti sui prossimi, potete seguirmi sulle pagine:

lunedì 1 aprile 2013

IL VITTORIALE DEGLI ITALIANI: LA CITTADELLA DI GABRIELE D'ANNUNZIO

"Il vittoriale non è semplicemente la casa di un artista, è piuttosto la cittadella del poeta-soldato, del condottiero che dentro una cinta di mura allestisce il monumento delle imprese alle quali affida il suo nome nel tempo"

Ecco una visita obbligata nel 150° anniversario della nascita di Gabriele D'Annunzio.

La mia stanza preferita della "Priora" è la sala della musica dove la mia mente ha fatto un bel tuffo nel passato...




 



se vi è piaciuto il mio post e volete ricevere gli aggiornamenti sui prossimi, potete seguire le mie pagine: