se non vuoi perderti nemmeno un post...

domenica 28 maggio 2017

QUESTIONE DI DETTAGLI, GALLERIA BORGHESE A ROMA

Mi torna in mente un sogno. Ero in un parco che assomigliava ad un bosco, tagliato da viali, impreziosito da fontane e templi. Davanti a me un palazzo elegante, luminoso. Salita la scala da sinistra, ho provato gioia nel guardare la bellezza. Ero stata da pochi giorni a Galleria Borghese.
Una meravigliosa galleria di arte antica e contemporanea (a quel tempo), un luogo voluto dal cardinale Scipione Borghese per raccogliere le opere dei più valenti artisti contemporanei e le opere immortali dell'antichità greca e romana.

Il Ratto di Proserpina (Bernini)

domenica 14 maggio 2017

NIDO DI NOODLES, ZAFFERANO E GAMBERI SCOTTATI

Il cuore del fiore viola Crocus Sativus viene trasformato in pregiato zafferano grazie alle mani pazienti di abili donne e uomini: è così che nasce l'oro in cucina.
Per ottenere un grammo di zafferano si devono raccogliere circa 200 fiori e poi lavorarli con la massima attenzione per avere pistilli integri o una polvere pregiata.

Lo Zafferano in origine fu usato come colorante per i tessuti preziosi come la seta, o per dipingere affreschi. Successivamente è diventato un fiore officinale ed infine un ingrediente in cucina. Seguendo il filo di questa storia ho pensato di colorare i noodles.
I noodles sono una tipica pasta della tradizione orientale, un augurio di lunga vita, preparati per le cerimonie e i giorni di festa, lunghi e ripiegati su loro stessi. Li ho fatti diventare un nido, un luogo accogliente dove riporre i gamberi.
I gamberi hanno carni pregiate e delicate, i mesi migliori per acquistarli vanno da marzo a giugno e io ne vado pazza... come potevo non prenderli in considerazione!


Con questa ricetta partecipo al contest #CucinaconZaffy: nido di noodles, zafferano e gamberi scottati.
Lo Zafferano Zaffy è il prodotto di una accurata selezione delle migliori coltivazioni. Il gusto ed il colore sono il risultato dei procedimenti che nascono dall'antica tradizione abruzzese che si è protratta sino ai giorni nostri e che ha lo scopo di mantenere integre le proprietà del fiore.
La raccolta dei fiori avviene rigorosamente a mano, i pistilli vengono separati dal fiore ed essiccati entro il più breve tempo possibile a temperature controllate per preservare al massimo le pregiate qualità dello Zafferano.
[in collaborazione con Fuudly]