se non vuoi perderti nemmeno un post...

domenica 27 gennaio 2013

DORMIRE A SAN CANDIDO: HOTEL INNICHEN

ecco l'altro lato delle tre cime di lavaredo
di cui tempo fa ho già esaltato la bellezza
http://chiediloalladani.blogspot.it/2012/04/le-tre-cime-di-lavaredo-le-montagne-piu.html

"san candido" è il paese che più amo di tutte le dolomiti italiane
e vi consiglio di trascorrere qualche giorno qui
perchè l'atmosfera è davvero affascinante

per il soggiorno ho trovato un buon riferimento nel
"residence innichen" [via dei tintori 2, san candido (bz)   -   www.residence-innichen.it]

per uno spuntino con un buon bicchiere di vino potete andare alla
"enoteca dell'orologiaio" [via dei tintori 1, san candido (bz)   -   www.enoro.it]

san candido


se vi è piaciuto il mio post e volete ricevere gli aggiornamenti sui prossimi, potete seguirmi sulle pagine:

giovedì 17 gennaio 2013

MANGIARE A TORINO: DAI SALETTA

ecco il luogo dove la tradizione si esprime nella sua migliore forma

se volete assaggiare i piatti tipici piemontesi
fatti con cura e senza fronzoli il ristorante "dai Saletta",
nel cuore del quartiere San Salvario,
è il posto giusto

il locale è semplice ed accogliente,
da anni la sua cucina è davvero una garanzia

[dai saletta trattoria piemontese, via belfiore 37, torino
t. 011.6687867   -   mappa]



se vi è piaciuto il mio post e volete ricevere gli aggiornamenti sui prossimi, potete seguirmi sulle pagine:

domenica 13 gennaio 2013

ACCESSORI: I MIEI APPUNTI 2013

ogni gennaio spacchettare una nuova moleskine mi da una certa emozione,
sarà il pensiero che qui appunterò la mia vita per un intero nuovo anno

ho usato tante agende e questa è ormai da tempo la mia preferita

si può scegliere tra diversi tipi e dimensioni: io preferisco quella giornaliera
perchè mi piace avere ogni giorno una pagina bianca da riempire


la penna giusta è quella di muji, un marchio giapponese no logo che amo moltissimo

ogni volta che entro sul suo sito o vado in negozio trovo qualcosa che mi serve,
qui è tutto molto semplice ed essenziale

cancelleria, arredamento, abbigliamento, cucina, oggetti x la casa...
il reparto che più adoro è quello degli accessori da viaggio comodi e funzionali

preparare il bagaglio è più facile e divertente,
ogni volta che mi sposto, dalla valigia al beauty,
porto con me qualcosa di questo marchio


agenda sedici euro, penna uno/50 euro


se vi è piaciuto il mio post e volete ricevere gli aggiornamenti sui prossimi, potete seguirmi sulle pagine:


lunedì 7 gennaio 2013

BORSE: VERDE, IL COLORE DEL 2013

ecco il mio acquisto in saldo più bello e conveniente

silvian heach è un brand low cost con pezzi originali
e facilmente abbinabili

ho già indossato questa borsa un sacco di volte,
perfetta sia per un look comodo che per occasioni eleganti

amo il verde e pare che sarà il colore del duemilatredici

trentacinque euro

se vi è piaciuto il mio post e volete ricevere gli aggiornamenti sui prossimi, potete seguirmi sulle pagine:

domenica 6 gennaio 2013

MAGLIERIA: LA MIA MAGLIA A COLORI

ecco la mia maglia dell'inverno 2012-13

bella, comoda, morbida e allegra,
il tutto per meno di 15€ da h&m

affare assicurato, se poi la si trova in saldo...

quattordici/95 euro

se vi è piaciuto il mio post e volete ricevere gli aggiornamenti sui prossimi, potete seguirmi sulle pagine:

venerdì 4 gennaio 2013

LA MIA SACHER TORTE DELLA BEFANA

ecco la mia sacher torte
vi anticipo che necessita di buona organizzazione e di buona volontà

è una ricetta più complessa delle mie solite, un po' come il mio tortino di acciughe...
ma il risultato sarà ottimo

per la torta:
  • 150g cioccolato fondente
  • 150g farina
  • 150g zucchero
  • 5 uova
  • 150g burro
  • 320g di marmellata di albicocche
  • 1 bustina di vanilina
  • 1 bicchierino di liquore strega o rum
  • sale
per la glassa:

  • 150g cioccolato fondente
  • 2 cucchiai di zucchero a velo
la torta: come prima cosa ungete una tortiera rotonda con cerniera da 24-26 cm di diametro e rivestitela con carta da forno, facendola aderire per bene 

sciogliete il cioccolato a bagnomaria, fate fondere il burro in un altro pentolino e mischiatelo al cioccolato; lasciate intiepidire, aggiungete i tuorli precedentemente separati dagli albumi, e amalgamate il tutto

montate gli albumi a neve con un pizzico di sale e, quando cominceranno a diventare bianchi e compatti, aggiungete  un po' alla volta lo zucchero e la vanillina, continuando sempre a montarli 

aggiungete gli albumi montati al composto di coccolato, incorporandoli delicatamente dal basso verso l’alto; aggiungete la farina setacciata e mescolate con cura per evitare che si formino grumi 

versate il composto nella tortiera, infornatela in forno preriscaldato a 180° e fate cuocere per circa 40 minuti; per controllare se la torta è cotta inserite uno stuzzicadenti che dovrà uscire pulito e asciutto; fatela raffreddare per bene, poi tagliatela in due (io preparo la torta la sera prima)

in una ciotola mescolate un po’ di acqua con il liquore e spennellate sui due lati interni della torta, poi stendete 200 gr di confettura sulla base, servendovi di una spatola, e ricopritela con l'altra metà

riscaldate la restante marmellata in un pentolino, mescolatela fino a portarla a bollore e setacciatela per eliminare eventuali grumi, spennellatela sulla parte superiore e sui bordi della torta 

posizionate la torta su una gratella (se non l’avete usate una ciotola al rovescio, come potete vedere nella foto) e lasciatela asciugare per almeno mezz'ora; trascorso il tempo necessario, preparate la glassa per ricoprirla

la glassa: in un pentolino sciogliete lo zucchero a velo con mezza tazza d’acqua fredda,

ponete il composto sul fuoco e, mescolando, fate addensare per qualche minuto

in un altro pentolino fare sciogliere il cioccolato tritato finemente, poi unite molto lentamente lo sciroppo di zucchero e mescolate sempre nello stesso senso per evitare che si formino grumi

rovesciate la glassa sulla torta utilizzando una spatola o un coltello, ricoprendola in modo uniforme anche sui bordi; fate indurire la copertura e lasciate riposare la torta per almeno due ore

se riuscire a recuperare il cioccolato colato dalla torta o ne avete avanzato un po’, potete fare la scritta sacher o scrivere quel che preferite; non avendo in casa un sac à poche, ho versato il cioccolato fuso in un sacchetto di plastica per congelare gli alimenti, ho tagliato un angolo, e mi son divertita a decorarla