martedì 31 agosto 2021

COSTA AZZURRA, PERCHÈ NIZZA? PERCHÈ ... I LOVE NICE ... J'AIME NICE

Perché Nizza?
Perché a volte basta oltrepassare il confine per sentirsi lontani da casa.

Erano 18 mesi che non uscivo dall’Italia. 
In questo lungo periodo, quando ho potuto, mi sono goduta tutti i dialetti, girando in lungo e in largo la nostra meravigliosa penisola.
Uscire dai confini però mi era proprio mancato. 

Nizza è la città della Costa Azzurra. Moderna e meravigliosamente efficiente, se vista con gli occhi del viaggiatore. E chissà, forse un giorno la guarderò con altri occhi?

Ho trovato tutto quello che cercavo in questo Agosto: la lingua straniera, il vagabondare senza meta tra mercati e arte, tra caffè e bistrot
La forza dell’estate affollata e festosa. La quiete e la bellezza di un luogo che è subito casa. 


Perché Nizza?
Perché se chiudo gli occhi sento il profumo di bontà che esce dalla boulangerie, il mio negozio preferito da sempre. Perché sono passi diventati itinerari.

E poi la Promenade, il mio luogo del cuore a tutte le ore del giorno e della notte. 
All’alba inizia a popolarsi da chi riordina dopo le turbolenze serali e da chi si tiene in allenamento, mentre una luce tiepida avvolge l’orizzonte.
Durante tutta la giornata c’è chi va e c’è chi viene dalla spiaggia infinita.
La sera, poi, l’estate esplode in tutta la sua voglia di festa. Qui c’è energia e vivacità.



E poi le cascate.
Si, a Nizza ci sono le cascate. 
Non ero mai salita alla Collina du Château e mi sembra impossibile ora di non averlo mai fatto prima.
Lassù, a due passi [tutti in salita] dalla Promenade, si respira aria fresca ai piedi della cascata e si guarda Nizza dall’alto sia a Est verso il Porto che a Ovest verso la Città Vecchia e Nuova.



Perché Nizza?
Perché Nizza è romanticismo fuori dal tempo e tutti ne abbiamo tanto bisogno…
Oggi è il 31 agosto e io ne so qualcosa… ma questa è un’altra storia (meravigliosa).



Il romanticismo è dentro le cose e dentro le persone. 
A Nizza, per esempio, lo vedi tra le vie, lo senti nell’aria calda dell’estate, lo ascolti dal vociare alle finestre, lo respiri dall’ingresso della boulangerie.
Anche i piatti e le posate sono romantici.



Non ci credete? 
Provate Nizza!
E buon viaggio...


Alcuni indirizzi di luoghi speciali, molto speciali per me:

Marinette la mia sosta perfetta a qualunque ora
La Belle Saison vegetariano da leccarsi i baffi
Bistrot d'Antoine ho scoperto che è una istituzione a Nizza
Chez Palmyre dal 1926 è una certezza

Piazza Saleya e i suoi mercati giorno dopo giorno
Mama Baker il profumo di baguette mi porta a destinazione
Cave Bianchi dal 1860 la storia del vino
Maison Auer per i cioccolatini della regina

Museo Nazionale Marc Chagall il viaggio nel viaggio
Museo della fotografia Charles Nègre è un piacere fatto di immagini
Palais Lascaris alla scoperta della nobiltà nizzarda
MAMAC - Museo Arte Moderna e Arte Contemporanea alla scoperta del Blue di Yves Klein




se vi è piaciuto il mio post e volete ricevere gli aggiornamenti sui prossimi, potete seguire le mie pagine:




2 commenti:

  1. Nizza potrebbe essere il mio viaggio oltre confine. Ho voglia di muovermi con spensieratezza come un tempo.
    Questo post, le tue parole sembrano scritte per me, per riprendere da dove mi sono fermata.
    Grazie❤

    RispondiElimina