martedì 27 gennaio 2015

CALAMARETTI AL PROFUMO DI ARANCIA CON RADICCHIO TARDIVO

Anche quest'anno la Cucina Italiana sostiene airc nella campagna le arance della salute.


Questa ricetta è il mio contributo come special ambasador de la Cucina Italiana: è facile, appetitosa, sana e molto profumata.

Ecco cosa occorre per quattro persone:
  • 600 g calamaretti freschi puliti
  • 2 arance non trattate
  • olio extra vergine di oliva
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • 1 peperoncino intero
  • sale
  • 300 g radicchio tardivo
  • 3 spicchi di aglio con la camicia
  • 4 rametti di rosmarino
  • 4 foglie di alloro
  • olio extravergine di oliva
  • sale 
  • pepe
Accendete il forno a 160°C.
Lavate, dividete e asciugate le foglie del radicchio.
Adagiatele su una placca ricoperta di carta forno, irroratele con tre cucchiai di olio extravergine di oliva, aggiungete i rametti di rosmarino, le foglie di alloro, tre spicchi di aglio con la camicia, salate e pepate.
Infornate a forno caldo per circa 20 minuti.

Grattugiate la scorza di una arancia e spremetele entrambe.
Lavate e tagliate i calamaretti a fette sottili.
Scaldate in una padella due cucchiai di olio extra vergine di oliva con uno spicchio di aglio schiacciato, poi eliminatelo.
Aggiungete il prezzemolo, il peperoncino intero e i calamaretti.
Fateli dorare a fuoco vivo per pochi minuti, poi aggiungete il succo delle due arance.
Salate, pepate, fate cuocere per qualche minuto e cospargeteli con la scorza di arancia grattugiata. 

Serviteli ben caldi insieme al radicchio, potete farlo a mazzetti (annodando una delle foglie intorno).

una vera delizia

radicchio tardivo pronto per il forno

radicchio tardivo pronto da gustare



se vi è piaciuto il mio post e volete ricevere gli aggiornamenti sui prossimi, potete seguire le mie pagine:




Nessun commento:

Posta un commento